RILASCIATO PUIGDEMONT

24 Settembre 2021
Lettura 1 min

 Il giudice della Corte d’Appello di Sassari ha deciso di rilasciare l’ex presidente catalano Carles Puigdemont per il tempo necessario a risolvere le questioni legate all’immunità. In questo periodo Puigdemont, arrestato ieri a Sassari dalla polizia di frontiera su mandato europeo, dovrà restare in Sardegna. Lo scrive El Pais. Il giudice ha stabilito che non c’è motivo di applicare a suo carico alcuna misura cautelare ma ha stabilito anche che l’arresto non è illegale.

L’arresto dell’ex presidente catalano, Carles Puigdemont, “non contribuisce in alcun modo” alla distensione dei rapporti tra Madrid e Barcellona. E’ l’avvertimento lanciato, in una dichiarazione dal palazzo della Generalitat, dal presidente catalano Pere Aragones, che ha accusato le autorita’ di Madrid di aver mentito sulla vigenza del mandato di cattura europea che ha condotto all’arresto di Puigdemont in Sardegna e di aver “ancora una volta non ottemperato al diritto europeo”. “E’ evidente che questi avvenimenti non contribuiscono in alcun modo al processo di negoziazione del conflitto politico, non contribuisce a generare le condizioni che favoriscano la fiducia tra le parti”, ha affermato Aragones, “il primo passo era che terminasse la repressione, esigiamo la revoca dei mandati di cattura europei contro il presidente Puigdemont e l’insieme delle persone perseguitate”.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Arresto ex leader catalano, il ministro Cartabia: Non abbiamo un ruolo nel caso, decidono i giudici

Prossimo Servizio

Puigdemont, il legale: Non è finita, ora Corte valuta per estradizione o meno in Spagna

Ultime notizie su Opinioni

L’UCRAINA HA PRESO IL POSTO DELL’ITALIA

di Luigi Basso – La fine dell’Italia è sotto gli occhi di tutti. Ogni pezzo importante dell’apparato produttivo è stato venduto o dismesso. Manifattura, automobili, alimentare, agricoltura, distribuzione e commercio, reti infrastrutturali,
TornaSu

Don't Miss