Nuovo cinema para…. Governano tutti insieme e tutti insieme sono contro

Lettura 2 min

di Angelo Alessandri – Allora. La situazione attuale.
C’e’ un governo in carica. Che governa. Ok?
In questo governo ci sono quasi tutti i partiti.
Tutti insieme. Ognuno ha ministri e viceministri. Ognuno piazza gente, nomina persone su poltrone. Governano tutto insieme. Anche adesso. Anche tra due ore. Anche il 25 settembre. Insieme. In Cdm baci, abbracci, lingua in bocca, scambi di piaceri. Tanto amore. Il tutto con Draghi. Fin qui vi e’ tutto chiaro? Lega col Pd, Calenda con Forza Italia, Speranza con Toti, Renzi con Durigon, Cirinna’ con Pillon, Lamorgese con Salvini, Dimaio con Conte, Calenda con Fratoianni, Ciampolillo con chiunque.
Tutto chiaro? Ci siete? Dubbi?
E’ cosi. Vi piaccia o no, e’ proprio cosi’. Ecco.

Poi ci sono i social e la campagna elettorale.
E qui inizia la recita. Un altro palcoscenico. La compagnia teatrale itinerante romana. La vera presa per il sedere. La recita.
Giggino che governa con Conte, si insulta con Conte, Dibba e tutti i suoi fratelloni. Applausi.
Salvini che governa con Lamorgese fa finta di volerla mandare a casa, intanto ci governa. E giu’ like, hashtag e cuoricini.
Calenda imbarca forzitalioti e si sputano negli occhi davanti, mentre dietro dialogano amabilmente sugli emendamenti di governo o su chi nominare negli enti in scadenza. Ora per ora. Minuto per minuto.
E anche Giorgia, miglior attrice non protagonista. Sta con Salvini e Silvio, che governano ancora con Draghi, e va bene cosi’.
Che spettacolo. Due mesi cosi’.

Servizio Precedente

Cerreto Lomellina in dissesto finanziario, lo Stato patrigno con i Comuni che fanno il loro dovere

Prossimo Servizio

La Lega, tra autonomia "stagionata" e presidenzialismo "grand reserve". Ma oggi servono "aree forti"

Ultime notizie su Opinioni