Legge quadro autonomia, Franco: Con la riforma Gelmini staranno meglio le Regioni che non l’hanno chiesta. Ecco la gabola sui tributi. La Lega approva?

Lettura 2 min

di Paolo Franco – Ritorno sulla questione del processo di attribuzione di maggiore autonomia alle regioni che lo hanno richiesto. Le recenti dichiarazioni del Ministro per gli Affari Regionali Maria Stella Gelmini ci fanno supporre che il testo della “legge-quadro” che dovrebbe essere presentato da Governo in carica, non si differenzia molto dalla bozza scritta a fine 2019 dall’allora Ministro Francesco Boccia. Il Ministro Gelmini ha dichiarato: “lavoriamo ad una legge quadro che garantisca i livelli essenziali di prestazione a tutto il Paese”: sono proprio i termini che, all’articolo 1, introducevano la proposta Boccia. Si tratta di uno stravolgimento del principio dell’autonomia differenziata previsto dall’articolo 116 della Costituzione.

In parole semplici, affrontare il sacrosanto diritto di una Regione di poter gestire alcune competenze fino ad ora attribuite allo Stato, sostenendo che questo non può consentire che, grazie all’autonomia, la Regione offra migliori servizi ai propri cittadini, è una contraddizione in termini.

Probabilmente, secondo le dichiarazioni rilasciate dal consulente del Veneto Prof. Andrea Giovanardi, il testo Gelmini sarà addirittura peggiore di quello Boccia. Infatti, quest’ultimo non aveva trattato la questione dell’eventuale surplus generato dalla attribuzione di parte di tributi fiscali alla Regione che acquisisce maggiore autonomia per sostenerne i costi. Invece sembra che ora sarà previsto che la compartecipazione maturata nel territorio regionale sarà condivisa con le altre regioni. Ironicamente dico che staranno meglio le regioni che non hanno chiesto l’autonomia, in quanto avranno maggiori servizi a spese degli altri, mentre quelle che hanno chiesto l’autonomia avranno sì qualcosa, ma a spese proprie.

Servizio Precedente

Governatore Fontana entusiasta per arrivo legge quadro (scatolone vuoto?) sull'autonomia

Prossimo Servizio

Emergenza Cardarelli? "Sono 20 anni che pronto soccorso è così. Ma è sistema nazionale che fa acqua da tutte le parti"

Ultime notizie su Opinioni