La Lega al contrario – Cosa fate, ora espellete Bossi, “il traditore”? Carroccio senza Vannacci non va più da nessuna parte

10 Giugno 2024
Lettura 1 min

di Cassandra – E’ lui o non è lui? E’ stato il Senatur a far sapere, attraverso Paolo Grimoldi, le sue intenzioni di voto. Forza Italia, e non la Lega di Vannacci. E, se le cose stanno così, Bossi la spunterebbe. Ma ecco le parole del generale Vannacci, l’uomo-preferenza che piace al bar.  

“Bossi? Non essendo un politico non so valutare dal punto di vista politico, dal punto di vista personale queste persone che cambiano faccia in base al vento mi sa di tradimento. Se avessi un amico che di punto in bianco cambi bandiera lo considererei un traditore: questo è un punto di vista personale, dal punto di vista politico lascio esprimerebbe il segretario del partito”. Così il generale Roberto Vannacci ha raggiunto il telefono da LaPresse.

E adesso, cosa farà la Lega Vannacci Premier? Caccerà, espellerà Bossi, “il traditore” del populismo di Salvini, il “traditore” rispetto alla deriva a destra del partito? Che Bossi abbia o non abbia pronunciato le sue intenzioni di voto poco cambia. La Lega è il terzo partito al Nord, senza Vannacci non va più da nessuna parte.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Europee, meno della metà degli italiani al voto. Meloni sfiora il 30%, primo partito in tutto il Nord, Lega solo terza. Forza Italia supera Salvini ma il partito è di Vannacci. Fuori Renzi e Calenda. Libertà di De Luca al 7,6% in Sicilia

Prossimo Servizio

Salvini su Bossi: Decidano i militanti

Ultime notizie su Opinioni

AUTONOMIA DIFFERENZIATA,  COMMEDIA E TRAGEDIA

di Raffaele Piccoli – Se non fosse  una quasi tragedia, l’autonomia differenziata sarebbe  una barzelletta, ma una barzelletta che non fa neppure ridere. Si è parlato sin troppo circa quanto accaduto alla
TornaSu