ESCLUSIVO – Bossi: “Un giorno ci ritroveremo. Pubblica questa foto”

Lettura 1 min

di Stefania Piazzo – …. la vita è piena di sorprese. Un giorno ci ritroveremo… Parla Umberto Bossi, è a Gemonio, qualche tempo fa, davanti al nostro piccolo taccuino, rimasto fino ad ora nel cassetto e ora tirato fuori per l’occasione. Ma Bossi non vuole che sia un discorso diretto. A la nuova padania chiede solo di pubblicare una immagine, una fotografia che racchiude il senso di una storia. Quella della sua Lega, o meglio, più semplicemente, della Lega. La fotografia gli fu regalata al termine della sua lunga convalescenza, con le firme di amici e di chi si prese cura di lui nei momenti più difficili Affida alla mia piccola penna a biro un messaggio: dire che occorre combattere ancora contro questo Stato. Promessa mantenuta.

Fa capire, Bossi, che il problema dell’Italia, è la cattiva amministrazione del Mezzogiorno che ancora si riflette sulla storia del Paese. Messaggio in bottiglia: lanciare il cuore oltre l’ostacolo, rivitalizzare la politica della questione settentrionale.

La fotografia che pubblichiamo, cara al Senatur, è sempre rimasta nel suo ufficio a Milano. Ora campeggia in soggiorno, a Gemonio. Mai mollare, una memoria, una promessa, un avvertimento.

Servizio Precedente

Auguri a Bossi, "animale politico" che ama la Padania. Terra e quotidiano

Prossimo Servizio

La prima strage di Stato. Torino, 21 e 22 settembre 1864

Ultime notizie su Opinioni