De Luca si vaccina. Salvini e De Magistris: “Dose tolta a chi ne ha bisogno, abuso di potere”

Lettura 1 min

Il governatore Vincenzo De Luca si è vaccinato ma è già polemica. Il presidente della Regione Campania si era recato intorno alle 10 al nosocomio napoletano per verificare che tutte le operazioni relative al Vax-Day procedessero regolarmente. A quanto apprende l’AGI, De Luca si è vaccinato intorno alle 12, in una delle stanze della direzione generale e non nei box allestiti per il personale sanitario.

Così Matteo Salvini, reduce dalle polemiche per la consegna dei pacchi con i City Angels: “Per esibizionismo De Luca ha tolto il vaccino a qualcuno che ne aveva più bisogno di lui. Medici, infermieri, personale sanitario, forze dell’ordine e persone fragili meritano rispetto e serietà, non politici stile Marchese del Grillo”.

Così invece il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris: “Trovo davvero inqualificabile e indegno l’abuso di potere del presidente che approfitta del suo ruolo istituzionale per vaccinarsi quando il vaccino, nelle prime settimane, deve essere destinato esclusivamente, considerate le pochissime quantità disponibili, a medici, infermieri, operatori sanitari e anziani delle Rsa”.

“La salute del presidente De Luca viene purtroppo prima del popolo campano – incalza il primo cittadino -. Si dovrebbe vergognare e chiedere scusa”.

Immagine dalla pagina fb di Vincenzo De Luca

Servizio Precedente

Un'altra occasione persa per tacere. Gallera: Veneto non ha imparato da me e Fontana

Prossimo Servizio

Dal Vangelo secondo Matteo (l'apostolo): la tua elemosina resti segreta

Ultime notizie su Opinioni