Bassetti: “Perché il ministro Speranza non si è vaccinato e non ha dato esempio con Astrazeneca raccomandato dai suoi tecnici? Si dimetta”

Lettura 1 min

 “Il fatto che il ministro della Salute non sia vaccinato è scandaloso. Primo perché mi pare che come età rientri in quella fascia di popolazione che doveva vaccinarsi e secondo perché doveva dare l’esempio con AstraZeneca, che i suoi tecnici avevano tanto raccomandato. Un ministro della Salute che non si vaccina durante la più grande campagna vaccinale della storia è allucinante e forse dovrebbe dimettersi”. Lo afferma all’Adnkronos Salute Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova, commentando quando affermato da Speranza in un’intervista a ‘La Stampa’ in cui ha detto che non si è ancora vaccinato contro Covid-19 e lo farà tra pochi giorni dal proprio medico di famiglia. “Siamo al 16 giugno e la campagna vaccinale è iniziata il 27 dicembre, cosa devono pensare le persone? Poi uno si chiede perché veniamo attaccati noi medici sui social – rimarca Bassetti – La gente scarica su di noi la rabbia perché vede che un ministro quarantenne ancora non si è vaccinato. Mentre doveva essere il primo a metterci il braccio. Personaggi pubblici – conclude – con un ruolo nella sanità, come un ministro, dovrebbero dare l’esempio in un momento così difficile. Avrà seguito i canali ufficiali, ma è un fatto di opportunità”.

Servizio Precedente

Con Covid nuova generazione di poveri

Prossimo Servizio

Povertà assoluta nelle famiglie con figli. Poi non chiediamoci il perché della denatalità

Ultime notizie su Opinioni