Una Lira (One Lira), old Italian banknote no more in use, year 1933, isolated on white background

Asmel, “il bigottismo delle norme strozza i Comuni”

28 Maggio 2024
Lettura 1 min

 “La burocrazia ostruttiva, fatta di meccanismi, codicini, leggine, azigogoli vari, non produce niente in termini di risultato, ma genera ritardi, ostacola il raggiungimento degli obiettivi di carattere generale”. A spiegarlo in un’intervista alle Dire, a margine dell’assemblea generale dell’Asmel, che si tiene nell’hotel Ramada di Napoli, è Giovanni Caggiano, presidente dell’Associazione per la sussidiarietà e la modernizzazione degli enti locali. Asmel chiede al governo di favorire “l’innovazione, la semplificazione nella Pubblica amministrazione”, ma occorre anche affrontare il tema della carenza di personale: “I COMUNI piccoli soffrono ovviamente maggiormente, ma il tema riguarda tutti. Noi – ricorda Caggiano – abbiamo messo a disposizione uno strumento, quello dell’elenco degli idonei Parliamo di una procedura semplificata per l’arruolamento del personale, e più di 700 COMUNI hanno aderito Inoltre, il vero nodo è quello di avere personale formato soprattutto rispetto alle nuove sfide”. Per Francesco Pinto, segretario generale di Asmel, occorre frenare gli “arzigogoli, cioè l’eccesso di cavilli, il bigottismo normativo, una cappa che opprime il sistema Italia e che determina, dati Ocse, un ritardo nello sviluppo del Pil di 1,5 punti all’anno, cioè il 30% in vent’anni. L’eccesso di regolazione è il principale problema del sistema Paese, che pesa in modo particolare sulla parte più vivace della Pubblica amministrazione, quella che è a contatto con i cittadini: i COMUNI. Stiamo proponendo delle soluzioni che vanno verso la digitalizzazione e la semplificazione, e stiamo cominciando ad avere ascolto”.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Fondi di coesione, 7 miliardi (Ponte compreso) per la Sicilia. Alè

Prossimo Servizio

La ministra leghista alla Disabilità: Vannacci? Sono lombarda, voto candidati lombardi

Ultime notizie su Opinioni

AUTONOMIA DIFFERENZIATA,  COMMEDIA E TRAGEDIA

di Raffaele Piccoli – Se non fosse  una quasi tragedia, l’autonomia differenziata sarebbe  una barzelletta, ma una barzelletta che non fa neppure ridere. Si è parlato sin troppo circa quanto accaduto alla
TornaSu