Tragedia Lago Como, ai domiciliari giovane belga alla guida della barca

Lettura 1 min

– E’ agli arresti domiciliari per omicidio colposo e naufragio la ragazza belga di 21 anni, Clea Wuttke, che era alla guida del motoscafo che ieri pomeriggio a Tremezzina si e’ scontrato con quello di tre universitari comaschi, provocando la morte di Luca Fusi, 22 anni. Il provvedimento, disposto nella casa della sua famiglia a Tremezzina, e’ stato deciso dal pm Antonia Pavan per evitare un ritorno in patria della ragazza. La giovane era ai comandi del motoscafo battente bandiera belga, su cui c’erano dieci giovani connazionali e che ad alta velocita’ e’ andato a schiantarsi contro l’imbarcazione dei giovani italiani.

Servizio Precedente

Gb, basta un bacio “sbagliato” e il ministro inglese si dimette. In Italia neanche con le cannonate

Prossimo Servizio

Lega sorpassata da Fratelli d’Italia, Berlusconi spinge per partito unico

Ultime notizie su Lombardia