Report e il “sistema” Lombardia. Ci conviene fare le valigie ed emigrare?

Lettura 3 min

di Luigi Basso – “Gli scienziati dicono che la linea della palma, cioè il clima che è propizio alla vegetazione della palma, viene su, verso il nord, di cinquecento metri, mi pare, ogni anno… La linea della palma… Io invece dico: del caffè ristretto, del caffè concentrato… E sale come l’ago di mercurio di un termometro, questa linea della palma, del caffè forte …. su su per l’Italia, ed è già oltre Roma…. “.
Sciascia ha usato la metafora della palma per spiegare bene come un certo modo di vivere, di fare impresa e di intendere la cosa pubblica, stesse avanzando dal profondo sud verso il nord.
Queste parole furono scritte esattamente 60 anni fa e allora la linea della palma aveva appena superato Roma.


L’altra sera Report su Rai3 ha restituito un quadro della politica in Lombardia da fare rabbrividire. E’ tutto così come ce lo hanno illustrato? Nel mentre il governatore Fontana promette querele, qualcuno ci dica come stanno le cose.


Caianello, detto il mullah, in tv ai microfoni dipinge Fontana come uno messo lì per fare il front office, poi si passa al maneggio all’ippodromo di Lady Giorgetti, i messaggi di Lady Fontana che tirano in ballo Caparini e Cattaneo. Tutto regolare, ovviamente.


E poi c’è l’ex sindaco di Lonate Pozzolo, Rivolta, che parla del potere accumulato dalle famiglie calabresi legate alle ‘ndrine, chiuse nelle loro ville, auto bruciate, regolamenti di conti, minacce, corti dei miracoli in fila nei bar come nei film per chiedere favori e appalti.


E poi ancora conti svizzeri, trust alle Bahamas, conflitti di interesse familiari, terreni donati che diventano edificabili. Con la procura che archivia. Quindi è tutto regolare.

Report ci fa sentire un pezzo di un’arringa di un PM in un processo lombardo.
Rivolgendosi alla Corte il Procuratore dice che ha lavorato in Calabria per anni, ma che 12 testi falsi su 17 come in Lombardia, in un unico processo, non li ha mai visti manco là, sulla Sila.
Parole che non dimenticheremo mai.

Non abbiamo capito se siamo o non siamo in una gomorra. Ce lo spieghi la magistratura. Siamo confusi… Ai lombardi onesti non resta che fare le valigie ed emigrare?
Oppure tempo scaduto. Partita persa 4 a 0, e hanno vinto loro? Ma loro chi?

Immagine tratta dalla pagina facebook del comune di Lonate Pozzolo

Servizio Precedente

Palazzetti dello sport aperti, congressi chiusi. E' normale?

Prossimo Servizio

L'ex ministra Stefani: terzo anniversario voto su autonomia senza autonomia. E Prima gli italiani?

Ultime notizie su Lombardia