Precisione Svizzera – Assembrati in coda sulle piste ma parte divieto treni verso Italia

Lettura 1 min

di Cassandra – Cari amici svizzeri, non avete chiuso le vostre piste. Sono scelte. Ciascuno a casa propria è libero di fare quello che vuole. Vi siete assembrati come non ci fosse un domani però in coda davanti agli impianti da sci. immagini che hanno fatto il giro del mondo.

Poi però decretate che i collegamenti ferroviari verso l’appestata Italia devono essere sospesi. Accadrà da giovedì. A partire dal 10 dicembre, fino a nuovo avviso, le Ferrovie federali Svizzere (Ffs) e Trenitalia interrompono i collegamenti tra Svizzera e Italia, riferisce l’agenzia di stampa Svizzera Keystone-Ats. La decisione è legata al Dpcm e alle misure anti-contagio più dure introdotte, nonché al drastico calo dei passeggeri, si legge in un comunicato delle Ffs.

Photo by eberhard grossgasteiger 

Ma il fatto che l’accordo sia con le nostre ferrovie mi fa anche pensare che si continui sempre a usare pesi e misure diverse. Centri commerciali pieni da lunedì e venerdì, ma niente treni.

Sono interessati al divieto sia il traffico a lunga percorrenza sia quello regionale TILO, precisa Keystone-Ats. I treni elvetici circolano fino al confine. I treni nel traffico regionale tra Briga e Domodossola continuano invece a circolare. 

Photo by eberhard grossgasteiger 

Servizio Precedente

Prima i monopattini. Recovery Plan, sanità ultima priorità

Prossimo Servizio

John Lennon, perché è vivo e lotta insieme a noi

Ultime notizie su Lombardia