Moratti: fatti errori ma… stiamo rimediando. Capo Protezione Civile: Coinvolgete i sindaci per favore. E Fontana promette: da 13 o 14 aprile campagna massiccia

Lettura 2 min

“Sono stati fatti degli errori ma stiamo rimediando”. Cosi’ l’assessora al Welfare della Regione Lombardia, Letizia Moratti, durante il suo intervento alla conferenza stampa organizzata questa mattina alla Fiera di Milano, al termine del tour negli hub vaccinali con il generale Figliuolo e il capo della protezione civile, Curcio. “La Lombardia – ha sottolineato – pur avendo una forte pressione da Covid e’ la regione che ha vaccinato di piu’ con un milione e 750mila dosi e l’85% della somministrazione dei vaccini ricevuti. L’11 aprile finiranno gli over 80 e per gli over 90 siamo tra le migliori regioni. Se guardiamo all’estero, la Lombardia ha vaccinato di piu’ della Svezia, del Belgio e dell’Olanda”. Inoltre “abbiamo messo in sicurezza le Rsa, e completato le forze dell’ordine e stiamo progredendo con personale universitario e scolastico. Stiamo procedendo infine anche con disabili, vulnerabili, familiari e assistenti”, ha concluso la vicepresidente e titolare della sanita’ lombarda.

 “Ci sono gia’ richieste che sono state fatte per aumentare la performance regionale tramite il coinvolgimento dei sindaci che sono fondamentali: da oggi pomeriggio lavoreremo anche su questo, perche’ il nostro e’ un obiettivo comune”. Lo ha detto il capo nazionale della protezione civile Fabrizio Curcio, all’ospedale in Fiera Milano. 

 “La campagna vaccinale massiva in Lombardia iniziera’ il 13 o il 14 aprile”. Lo ha detto il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana nel corso della conferenza stampa del commissario straordinario per l’Emergenza Covid generale Francesco Paolo Figliuolo e del numero uno della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, al termine della visita della macchina vaccinale in Lombardia. “Il portale di Poste partira’ nei primi giorni di aprile – ha aggiunto il governatore -. La vaccinazione massiva iniziera’ quando avremo a disposizione il portale di Poste Italiane, gli hub vaccinali previsti e, naturalmente, un numero di vaccini congruo”. 

Servizio Precedente

Rivoluzione fiscale? Patacche sovraniste da un governo all'altro

Prossimo Servizio

Caso camici, rogatoria in Svizzera. Fontana indagato per frode e autoriciclaggio

Ultime notizie su Lombardia