Lombardia, “Nessun contatto con mediatori per vaccini”

Lettura 1 min

Regione Lombardia non ha mai effettuato acquisti tramite “canali alternativi”. Lo precisa l’assessorato al Welfare della Regione, in merito alle notizie secondo le quali presunti mediatori si sarebbero rivolti alla Regione Lombardia per offrire vaccini anti-Covid. “Le offerte di vaccini che sono pervenute a Regione Lombardia – precisa la nota – sono state prontamente segnalate al Commissario Governativo, ai Carabinieri del Nas e ad Aifa ed e’ stato aperto un canale diretto tra l’assessorato al Welfare e l’ufficio europeo per la lotta antifrode della Commissione Europea”. 

Servizio Precedente

Il pm: "Regione Lombardia non chiese zona rossa per Alzano e Nembro"

Prossimo Servizio

Veneto resta zona gialla. Zaia: la differenza la fanno i vaccini

Ultime notizie su Lombardia