Lombardia chiede ad Arcuri uso vaccino russo

Lettura 1 min

L’adesione dell’Italia al piano d’incremento europeo della distribuzione dei vaccini Pfizer, l’opportunita’ di ampliare l’intervallo tra la prima e la seconda dose, la valutazione della possibilita’ di utilizzare il vaccino prodotto dalla Russia. Sono le richieste avanzate dal vicepresidente e assessore al Welfare di Regione Lombardia, Letizia Moratti, durante la conferenza Stato Regioni in corso di svolgimento nel pomeriggio di mercoledi’ 3 febbraio, al commissario straordinario Domenico Arcuri. Moratti ha anche ribadito al governo e al commissario “l’esigenza di prendere in considerazione concretamente il tema degli specializzandi in maniera piu’ completa e adeguata di quanto al momento previsto nella Legge di Stabilita'”. Non solo, ma l’assessore al Welfare lombardo ha anche chiesto ad Arcuri “di inserire Regione Lombardia tra i soggetti attuatori dei centri vaccini”.

Servizio Precedente

Tampone positivo al kiwi. Bufale.net ricostruisce la storia del medico negazionista su LA7. Convocato da Ordine dei Medici

Prossimo Servizio

Governo Draghi, Salvini si smarca da FdI: se ci sono condizioni partecipiamo

Ultime notizie su Lombardia