In Lombardia variante inglese al 64%

Lettura 1 min

“Dalle analisi delle varianti su tamponi positivi estratti casualmente, realizzate dai laboratori lombardi, si evidenzia che la variante inglese è pari al 64% del campionamento su base regionale. Tra i vari laboratori che hanno partecipato si osserva un range che va dal 43% all’86%”. Lo ha comunicato il vicepresidente di Regione Lombardia, Letizia Moratti, illustrando in aula al Pirellone i risultati dell’ultima survey sulle varianti in regione che si è conclusa il primo marzo. “Complessivamente – ha spiegato – dall’inizio delle attività di genotipizzazione sono stati analizzati 2.023 campioni e identificati 978 casi di variante, il 48%: 18 sudafricane, 10 brasiliane, 578 Uk e 372 compatibili con una delle varianti.

Servizio Precedente

Gorbaciov compie 90 anni

Prossimo Servizio

Asiago Dop celebra 10 anni di successi in Cina

Ultime notizie su Lombardia