Cremona, sequestrati beni per 72 milioni a imprenditore dedito a frode ed evasione

Lettura 1 min

I Finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Cremona su disposizione della locale Procura della Repubblica stanno sequestrando beni mobili ed immobili per oltre 72 milioni di euro nei confronti di un sodalizio criminale capeggiato da un imprenditore cremonese dedito alla frode e all’evasione fiscale. Così una nota della GfF di Cremona. Oltre alle fiamme gialle operanti nelle province di Cremona, Milano, Brescia, Pavia, Bergamo, Lodi, Varese, Mantova, Parma, Piacenza, Venezia, Verona, Vicenza, Roma, Frosinone, Genova, Sassari, Torino, Treviso, Siena e Taranto, – con il coordinamento dell’Ufficio di Eurojust, l’Agenzia dell’Unione Europea per la cooperazione giudiziaria penale – le attività sono in corso anche in Belgio, Bulgaria, Germania e Svezia ove è stata rilevata la presenza di beni riconducibili agli indagati.

Servizio Precedente

Molinari: Più affini a Renzi che ad alleati di governo

Prossimo Servizio

Serpente con i sonagli nei boschi di Appiano Gentile in zona monte Beludrò

Ultime notizie su Lombardia