CONVEGNO – “DANTE E PORTA, UN INCONTRO TRA DUE GIGANTI”. La traduzione in milanese dell’Inferno

Lettura 3 min

DANTE E PORTA, UN INCONTRO TRA DUE GIGANTI”. La traduzione in milanese dell’Inferno – E’ il convegno che si terrà domenica 26 settembre 2021, 0re 15 – Sala Conferenze Museo del Tessile a Busto Arsizio.

Relatori, Introduttori, relatori e lettori attoriali

Saluti istituzionali:

  • Dott.ssa Manuela Maffioli, Vice sindaco e Assessore alla Cultura
  • Prof. Ing. Gianfranco Tosi Presidente del Centro regionale delle Culture Lombarde

Relatori:

  • Prof. Stefano Bruno Galli, Assessore Autonomia e Cultura Regione Lombardia
  • Prof. Andrea Rognoni, Direttore Centro regionale delle Culture Lombarde
  • Prof. Pierluigi Crola, Studioso portiano
  • Prof. Giuseppe Reguzzoni, Dottore di ricerca in storia moderna

Attori:

  • Gianfranco Scotti, nato a Milano nel 1941, e lecchese di adozione, comincia a recitare a cinque anni sotto la guida dei genitori, valenti attori dilettanti. Fonda con altri giovani nel 1959 a Lecco una scuola di recitazione attiva fino al 1970. Da sempre si occupa di letteratura lombarda con particolare attenzione all’opera di Carlo Porta, Tommaso Grossi, Domenico Balestrieri, Delio Tessa. Da oltre quarant’anni tiene recitals di questi grandi autori milanesi. Ultima fatica letteraria: la traduzione integrale dei Promessi Sposi in dialetto lecchese.
  • Ginetto Grilli, noto poeta e cultore della lingua e delle tradizioni bustocche, autore di 8 volumi di poesie, cittadino benemerito dal 24 giugno 2019, dall’alto delle sue quasi 96… ”primavere”, può essere considerato un’icona della storia cittadina, anzi… un vero e proprio “pezzo di storia” identitaria.

In occasione dei venti anni dalla nascita del Centro Regionale delle Culture Lombarde, bussola dell’intero spettro di interessi regionali per la tutela della memoria e delle lingue locali, si è ritenuto di festeggiare la ricorrenza con un convegno, patrocinato dall’Amministrazione comunale di Busto Arsizio, che vede presenti alcuni tra i massimi esperti lombardi della materia, in grado di approfondire gli ingegni dei due grandi letterati dell’anno 2021: Carlo Porta, di cui ricorre bicentenario della morte e Dante Alighieri, passato a miglior vita esattamente settecento anni fa, nel settembre 1321.

La lettura e recita di alcuni brani della traduzione portiana in lingua meneghina della Divina Commedia darà il via a riflessioni e inedite interpretazioni su entrambi i poeti, rimarcando così il ruolo che può ancora svolgere il nostro Centro come interlocuzione tra cultura regionale e grande cultura nazionale. Ne emergerà così il senso di una scommessa partita nel 2001, che vede Busto al cuore della vita letteraria, visiva, artistica e ricreativa: un genius loci ineludibile per Italia ed Europa, chiave della postmodernità culturale.

L’ingresso è subordinato all’iscrizione ( info in calce alla locandina) oltre che esibizione green pass.

Servizio Precedente

Terra Insubre - Crowdfunding per un nuovo libro su Ernst Jünger

Prossimo Servizio

”A Milano ai tempi di mani pulite”. Il libro verità di Martinelli. Parole che un provveditore, ministro lombardo e leghista non hanno mai detto

Ultime notizie su Lombardia