Candidato sindaco di Salvini a Milano non la pensa come il Capitano: Niente stipendio a medici no vax

Lettura 1 min

Sui vaccini “c’e’ la liberta’ personale, salvo alcune categorie come quella dei sanitari che non possono esimersi dall’eseguire il vaccino, non solo per se stessi e per le famiglie, ma per gli altri che si vedono negli ambulatori”: di questo e’ convinto il candidato sindaco del centrodestra a Milano Luca Bernardo, primario di Pediatria al Fatebenefratelli che ha sottolineato “l’importanza” per tutti, anche i giovani, “di vaccinarsi” contro il Covid a Buongiorno Lombardia su Telelombardia. “Ritengo che i medici debbano tutti essere vaccinati. Chi non lo e’ sta a casa. E’ molto semplice. A me – ha aggiunto .- non interessa stipendio o no pero’ ritengo che se uno non lavora per decisione personale non di malattia, non deve comunque essere pagato perche’ quelli sono soldi pubblici”. 

Servizio Precedente

Reguzzoni: Caccia ai non vaccinati? Se questo è il loro modello di democrazia

Prossimo Servizio

Galli, finché non si vaccinano gli under 40 non ne usciamo

Ultime notizie su Lombardia