Biassono: sui cartelli elettorali non compare il referendum ma il Sole delle Alpi

Lettura 1 min

di Stefania Piazzo – Tempo di campagna elettorale, in Lombardia, per il referendum e per alcuni Comuni anche per il rinnovo del sindaco. Biassono, cuore di Monza e Brianza, vive il momento a modo suo. Come? Con un ritorno a vecchie radici, ed ecco che sugli spazi per le affissioni riappare il simbolo del Sole delle Alpi.

Un avviso alla Lega sovranista, tutta indaffarata alla conquista del Sud, per ricordare che una questione, quella settentrionale, non è morta. E’ lì, da sempre. Tagliare o meno i parlamentari è un non problema, sembrano suggerire i manifesti.”Padania sempre”, sta scritto. La si chiami come si vuole: Padania, Nord, settentrione, questione settentrionale, è e resta motivo fondante di un partito che da sindacato territoriale ha mutato la propria ragione sociale in gran fretta. Storia da archiviare o ragioni di cui tornare a parlare? Cosa si muove nella pancia della Lega?

Servizio Precedente

Salvini convinto: quei commercialisti? Persone oneste, sono tranquillo

Prossimo Servizio

Berlusconi: referendum, SI toglie spazi a democrazia

Ultime notizie su Lombardia