Ancora truffe al Nord col reddito di cittadinanza. Complice in ufficio postale milanese

Lettura 1 min

 Dalle prime luci dell’alba, nelle province di Milano e Monza Brianza, e’ in corso un’operazione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Brescia per l’esecuzione di un provvedimento di custodia cautelare emesso dal gip del Tribunale di Milano, su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di 3 persone indagate a vario titolo per corruzione, falso, truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e indebita percezione del reddito di cittadinanza. Cospicuo l’importo sottratto all’Erario nel giro di pochi mesi dai due indagati, anche con la complicita’ di una dipendente di un ufficio postale del Milanese.

Servizio Precedente

Cervi positivi al Covid in Canada

Prossimo Servizio

Consiglio di Stato, medici curano, non possono rifiutare il vaccino

Ultime notizie su Lombardia