Addio a Vittorio Braga, storico esponente della Lega bossiana di Broni

Lettura 1 min


di Roberto Pisani – Si è spento nel pomeriggio di domenica 15 marzo una delle figure storiche della provincia di Pavia della Lega Nord per l’Indipendenza della Padania, Vittorio Braga.

Militante della prima ora della Lega Lombarda, segretario provinciale nell’epoca secessionista ha ricoperto diverse cariche istituzionali e dirigenziali all’interno del partito di Umberto Bossi.

Legatissimo alla sua Broni, la città dell’Oltrepò Pavese che l’ha visto prima consigliere comunale e poi assessore, ricordava spesso nelle sue conversazioni con gli amici quando attraversò fiero il centro di Pavia tenendo tra le mani l’ampolla contenente l’acqua del sacro fiume Po, tra una folla incuriosita di passanti che, per la maggior parte, deridevano il corteo dei militanti padani che raggiungevano il segretario federale per il comizio.

Numerose le testimonianze giunte anche dai vertici della Lega.

Alla moglie Barbara e a tutta la sua famiglia la redazione de lanuovapadania porge le più sentite condoglianze.

Ciao Fratello Padano. Aiutaci da lassù a realizzare il sogno che hai portato nel cuore.

Default thumbnail
Servizio Precedente

Il Comune sardo di Mamoiada: il cane da portare a spasso deve essere vivo. Il post surreale

Default thumbnail
Prossimo Servizio

Nord sempre a testa bassa per produrre residuo fiscale per gli altri?

Ultime notizie su Lombardia