Via libera cure animali con farmaci umani. Speranza firma decreto che mette fine a prezzi assurdi

Lettura 1 min

 Con il decreto firmato oggi dal ministro della Salute, Roberto Speranza, sara’ possibile curare gli animali domestici anche con farmaci “ad uso umano”. A beneficiarne saranno circa il 40 per cento delle famiglie italiane che potranno risparmiare fino al 90 per cento per alcune patologie animali. Lo rende noto il ministero della Salute. Il provvedimento adottato prevede che il veterinario possa prescrivere medicinali per uso umano per la cura degli animali domestici “a condizione che tale medicinale contenga il medesimo principio attivo del medicinale veterinario”. “Si tratta di un provvedimento di equita’ atteso da anni da milioni di cittadini. Una scelta che consentira’ di garantire con piu’ facilita’ le cure agli animali da compagnia e un risparmio importante per tante famiglie italiane e per le strutture che si occupano di cani e gatti”, commenta il ministro della Salute. E’ dal 2006 che associazioni animaliste, parlamentari, consiglieri regionali e comunali di diverso orientamento politico hanno sostenuto questo obbiettivo, denunciando prezzi troppo elevati dei farmaci veterinari che spesso sono la causa dell’abbandono degli animali. “Prendersi cura sempre meglio della salute degli animali da compagnia, non e’ solo un gesto d’affetto e di riconoscenza. Significa garantire una importante funzione relazionale e sociale che gli animali svolgono verso gli umani e tutelare la salute seguendo l’ottica One Health, un approccio che tiene insieme il nostro benessere, quello degli animali e quello dell’ambiente”, conclude Speranza.

Servizio Precedente

Ultimatum ristoratori: fermi da 14 mesi. Aprire il 25 aprile o azioni eclatanti

Prossimo Servizio

Lodi, sanitari contagiati due volte per Covid

Ultime notizie su Lo Zoo