A Bolzano stop a carrozze con cavalli, giri con pony e presepe vivente

Lettura 1 min

 Bolzano dice no a carrozze trainate da cavalli, giri con i pony e presepe vivente. “A seguito di una nostra richiesta l’Azienda di soggiorno di Bolzano ente organizzatore di alcuni degli eventi piu’ importanti di Bolzano, nel nome del presidente Roland Buratti, ha confermato la loro decisione di non inserire all’interno degli eventi organizzati dal loro ente, gli animali”.

Lo comunica la Lav. “Per anni, volontari Lav assieme ad altri attivisti locali si sono battuti per l’abolizione di questo servizio anacronistico, nel 2017, a seguito di una nostra richiesta anticipata da una segnalazione, il Comune di Bolzano si era gia’ pronunciato favorevolmente all’eliminazione degli animali come rappresentazione nel presepe vivente e al servizio dei pony, accettando cosi di fatto la nostra richiesta. Purtroppo pero’ per cause contrattuali le attivita’ a parte il presepe vivente sono proseguite fino a prima del Covid”.

“Quest’anno fortunatamente la svolta, infatti per quanto riguarda gli eventi organizzati dall’agenzia di soggiorno di Bolzano tra i quali, Mercatino di Pasqua, il Festival dei fiori e il Mercatino di Natale, da oggi non saranno piu’ presenti le carozze trainate da cavalli, il presepe vivente ne’ il giro sui pony”, afferma la Lav, ringraziando il presidente dell’Azienda di soggiorno Roland Buratti e il sindaco Renzo Caramaschi, “dimostrando un’altra volta la sensibilita’ da parte di questo Comune verso gli animali”.

Foto di Natalino D’Amato

Servizio Precedente

MONICA VITTI, ADDIO ALL'ICONA CHE HA FATTO STORIA

Prossimo Servizio

Inflazione, l'Istat mette le mani avanti: rischi sociali per rincari e bollette. Dai campi effetto valanga nel carrello

Ultime notizie su Lo Zoo