Funivia Rapallo ferma: manutenzione era già stata programmata

Lettura 2 min

 “Per quanto ci riguarda e per quanto previsto dal ministero, il cavo trainante della nostra funivia e’ perfetto”. Eugenio Brasey e’ il consigliere comunale di Rapallo che si occupa delle manutenzioni periodiche della funivia di Rapallo, unico impianto del genere in Liguria e il cui direttore d’esercizio e’ l’ingegner Perocchio, arrestato oggi nell’inchiesta sulla tragedia di Stresa. La funivia si alza a oltre 600 metri di altezza verso il santuario di N.S. di Montallegro. “Ho sentito Perocchio alcune volte e ho sempre avuto sempre l’impressione di una persona affidabile e competente e io credo che riuscira’ a dimostrare le sue doti” dice Brasey all’ANSA.

“Oggi e’ iniziato il terzo e ultimo step dei lavori programmati mesi fa al termine dei quali ci sara’ l’ispezione ministeriale, dopodiche’ riapriremo l’impianto, tra circa una settimana. Questa fase la iniziamo con il vice direttore in mancanza del responsabile. Il nostro e’ un impianto perfettamente affidabile e sicuro. Anche il cavo trainante viene periodicamente sostituito e costantemente sottoposto a verifiche”. In una nota, il Comune di Rapallo ha voluto scrivere “un doveroso chiarimento. La funivia Rapallo-Montallegro e’ attualmente chiusa per lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria da tempo programmati (con riferimento alla determina n. 312 del 15 aprile 2021) assolutamente non ricollegabili ai tragici eventi di Stresa ed alle connesse vicende legali. Si tratta della manutenzione quinquennale dell’impianto, che prevede una serie di revisioni e controlli specifici”. “La funivia e’ oggetto di manutenzione periodica e di attente verifiche, anche grazie al cospicuo finanziamento da parte comunale che consente di garantire i necessari e doverosi standard di sicurezza, tra i quali la presenza in cabina di un operatore. L’impianto rimarra’ quindi fermo per qualche giorno per consentire la messa in atto degli interventi, gia’ concordati con l’Ustif, Ufficio Speciale per i Trasporti ad impianti fissi competente per Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta. L’11 giugno e’ prevista la verifica finale dei tecnici Ustif per la certificazione degli interventi”.

Photo by Brendan Greenway

Servizio Precedente

Caos green pass, vaccini e quarantene - Vacanze, italiani e stranieri non prenotano. Estate magra, "molte catene alberghiere verso la crisi"

Prossimo Servizio

Arrivano anche le farmacie di Amazon?

Ultime notizie su Liguria