Tradito il corridoio umanitario. La Croce rossa: impossibile evacuare i civili

Lettura 1 min

L’uscita dei civili da Mariupol e Volnovakha attraverso corridoi umanitari “non iniziera’ oggi”. Lo ha fatto sapere il servizio stampa del Comitato internazionale della Croce Rossa (Cicr). “Per quanto ne sappiamo, le operazioni per garantire un trasferimento sicuro da Mariupol e Volnovakha non inizieranno oggi”, ha affermato la Croce Rossa, ribadendo il suo impegno nel dialogo con le parti in merito alla circolazione in sicurezza dei civili provenienti dalle varie citta’ colpite dal conflitto. “Accogliamo con favore qualsiasi iniziativa delle parti che dia una tregua ai civili dai combattimenti e consenta loro di spostarsi volontariamente in luoghi piu’ sicuri”, ha aggiunto il servizio stampa, “siamo pronti ad aiutare a garantire il movimento sicuro dei civili, appena le parti raggiungeranno un accordo”.

Servizio Precedente

Rai, Ansa, Bbc, Ard tedesca, tv canadese e spagnola lasciano Mosca dopo legge che punisce con 15 anni di carcere la stampa

Prossimo Servizio

I servizi segreti ucraini uccidono membro della squadra negoziale: "Spia, aveva tradito"

Ultime notizie su GUERRA IN EUROPA