Russi lasciano il Nord Ucraina e concentrano bombardamenti su città meridionali e orientali

Lettura 1 min

  “Le forze russe ora si sono completamente ritirate dal nord dell’Ucraina verso la Bielorussia e la Russia. Almeno alcune di queste forze saranno trasferite nell’est dell’Ucraina per combattere nel Donbass”. Lo afferma l’intelligence britannica in un nuovo aggiornamento della situazione sul campo di battaglia. “Molte di queste forze richiederanno un significativo rifornimento prima di essere pronte per essere dispiegate più a est”, sottolinea l’intelligence, secondo cui un trasferimento di queste truppe “richiederà probabilmente almeno una settimana”. “Continuano i bombardamenti russi delle città a est e a sud e le forze russe sono avanzate più a sud della città importante dal punto di vista strategico di Izium che rimane sotto il loro controllo”, si conclude l’aggiornamento.

Le forze russe continuano intanto a bombardare le citta’ meridionali e orientali ucraine e sono riuscite ad avanzare piu’ a sud dalla citta’ strategica di Izium, che rimane sotto il loro controllo. E’ l’ultimo aggiornamento dell’intelligence Gb, secondo la quale le forze russe si sono completamente ritirate dall’Ucraina settentrionale e almeno alcune di queste forze saranno trasferite nella parte orientale del paese per combattere in Donbass.

Servizio Precedente

Guerra sul fisco, è scontro su tasse su titoli di Stato, affitti e casa

Prossimo Servizio

La stampa tedesca: Salvini populista hooligan di Putin, Di Maio sta imparando a fare politica

Ultime notizie su GUERRA IN EUROPA