Presa la città di Kherson. Missile sull’università a Kharkiv. Cresce intensità attacchi. Biden: “Putin un dittatore che pagherà prezzo alto”

Lettura 4 min

La guerra continua. Mosca fa sapere di aver conquistato la città di Kherson, a sud dell’Ucraina. Il bottino però si allarga anche con l’arrivo di parà, e di un ordigno che si è schiantato poco lontano da un ospedale.

Kiev resta sotto assedio ma resiste mentre nella notte ha parlato il presidente Usa, John Biden. Ha parlato di Putin, “un dittatore, che pagherà un prezzo alto per l’invasione dell’Ucraina”. Infine l’avviso agli oligarchi: “Vi sequestreremo yacht, appartamenti lussuosi e jet privati”.

Gli Stati Uniti hanno la “responsabilità” di schierarsi al fianco dell’Ucraina per difendere la libertà, salvare la democrazia. E’ quanto ha detto Joe Biden nel discorso sullo stato dell’Unione suscitando il sostegno bipartisan dei membri del Congresso, alcuni dei quali hanno sventolato le bandiere ucraine. “Abbiamo combattuto per la libertà, per espanderla e sconfiggere il totalitarismo e il terrore, abbiamo costruito la nazione più forte, libera e prospera del mondo – ha detto il presidente a conclusione del discorso durato circa un’ora – ora è il momento della nostra responsabilità, il test della nostra determinazione e coscienza. So che questa nazione supererà questo test, per proteggere la libertà, espandere la giustizia e le opportunità. Salveremo la democrazia”. Nel suo discorso, Biden, che indossava una cravatta blu e gialla, i colori della bandiera dell’Ucraina, ha ribadito che gli Stati Uniti non manderanno militari a combattere in Ucraina, ma “difenderanno ogni centimetro di territorio di Paesi Nato” se Putin volesse allargare l’offensiva. “Ho detto nel modo più chiaro che gli Usa ed i suoi alleati difenderanno ogni centimetro di territorio della Nato con tutta la loro forza collettiva”, ha affermato provocando un applauso bipartisan.

Le autorità ucraine hanno reso noto che un attacco missilistico russo alle 8:10 di questa mattina ha colpito un edificio della polizia e un’università a Kharkiv. Il Servizio statale per le emergenze ha caricato una serie di foto su Telegram che mostrano i vigili del fuoco e le squadre di soccorso che combattono un incendio proveniente dalla cima di un grande edificio. Secondo quanto riferito, il bombardamento ha colpito anche l’edificio del servizio di sicurezza statale.

I bombardamenti russi sulle citta’ ucraine possono solo peggiorare. Lo ha detto il ministro della Difesa britannico, Ben Wallace, ai microfoni dell’emittente televisiva “Sky News”. Wallace ritiene che il presidente russo, Vladimir Putin, non si preoccupi delle pesanti sanzioni imposte contro la Russia dai Paesi occidentali. Tuttavia, il ministro afferma che l’invasione russa “e’ considerevolmente in ritardo” rispetto ai piani prefissati: “E anche se oggi abbiamo visto alcuni filmati delle forze russe a Kharkiv – potenzialmente nel centro della citta’ – non controllato la citta’”, ha detto Wallace. “Stanno subendo vittime e procedono in modo molto lento”, ha aggiunto il ministro britannico. “Quello che abbiamo visto e’ che le tattiche adottate non si sono rivelate corrette”, ha detto il ministro. I russi “erano piuttosto fiduciosi che avrebbero preso molte di queste citta’ nel giro di poche ore, non di giorni”, ha proseguito Wallace, secondo cui ci potrebbero essere anche dei problemi con la catena di approvvigionamento. Le forze russe, ha aggiunto il ministro, hanno subito molte piu’ vittime di quanto avrebbero previsto, uno sviluppo che le ha costrette a cambiare tattica in Ucraina. “Cercheranno lentamente ma inesorabilmente di circondare le citta’ e di aggirarle o di bombardarle. Questa e’ la realta’ e temo che peggiorera’”, ha concluso Wallace.

Servizio Precedente

Voto su invio armi, no del presidente della Commissione esteri e 3 deputati Lega

Prossimo Servizio

Direzione antimafia sequestra 600mila euro a imprenditore novarese

Ultime notizie su GUERRA IN EUROPA