Parte da Odessa la prima nave carica di grano

Lettura 1 min

E’ partita, dal porto di Odessa, la prima nave per l’esportazione del grano bloccato in Ucraina. Lo rende noto la Cnn turca citando il ministero della Difesa di Ankara spiegando che la prima destinazione della nave ‘Razoni’, battente bandiera della Sierra Leone, sarà Istanbul per poi proseguire verso il Libano percorrendo un corridoio sicuro. Si tratta della prima nave a salpare dopo la firma dell”Accordo sul commercio del GRANO‘ lo scorso 22 luglio. Ci vorranno una trentina di ore per percorrere le 340 miglia nautiche che separano il porto di Odessa dal Bosforo in Turchia. La destinazione finale saranno Paesi africani

Nella sua dichiarazione il ministro ha detto che anche altre navi lasceranno i porti dell’Ucraina attraverso i corridoi sicuri in linea con gli accordi firmati a Istanbul il 22 luglio, ma non ha fornito ulteriori dettagli. La Russia e l’Ucraina hanno firmato accordi separati con la Turchia e le Nazioni Unite aprendo la strada all’Ucraina, uno dei principali ‘granai’ del mondo, per esportare 22 milioni di tonnellate di grano e altri prodotti agricoli che sono rimasti bloccati nei porti del Mar Nero a causa dell’invasione russa. Gli accordi consentono anche alla Russia di esportare grano e fertilizzanti.

Servizio Precedente

Renzi, con questi schieramenti corro solo al centro

Prossimo Servizio

Salvini: Io al Viminale? Mi vedo dove dove mi vogliono gli italiani...

Ultime notizie su GUERRA IN EUROPA