Mosca: “Ucraina nega scambio prigionieri e tortura militari russi. Bucha resta un fake”

Lettura 1 min

 L’Ucraina ha rifiutato uno scambio di prigionieri programmato per oggi con la Russia, respingendo “senza fornire motivazioni” la lista che era stata preparata. Lo afferma il ministero della Difesa di Mosca, citato dalla Tass, aggiungendo che questa decisione puo’ far “immaginare che i soldati russi catturati non stiano bene”.

 “Il regime di Kiev usa la tortura e la violenza contro i militari russi”. Lo ha detto il Capo del centro nazionale per la gestione della Difesa russa Mikhail Mizintsev. “Tali fatti palesi rimangono, purtroppo, senza l’attenzione della comunità mondiale, tra cui Onu, l’Osce e la Croce Rossa internazionale”, ha detto aggiunto. 

Quello di Bucha è “un terribile falso criminale fabbricato per giustificare un altro pacchetto di sanzioni già preparato, tra cui l’espulsione su larga scala di diplomatici russi da un certo numero di paesi occidentali e, naturalmente, al fine di complicare, se non interrompere completamente, i negoziati, in cui Kiev ha iniziato a mostrare segni di un approccio realistico”. Lo ha detto la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova. Lo riporta la Tass.

Servizio Precedente

La Cnn: Truppe russe ritirate da aree di Kiev e Chernihiv ma si attende offensiva su Donbass

Prossimo Servizio

Auto, torna la rottamazione. Sconti fino a 5mila euro per le elettriche. Giorgetti: Transizione ecologica non porti morti e feriti

Ultime notizie su GUERRA IN EUROPA