Macron: “Non si fa la pace umiliando la Russia”

Lettura 1 min

 “Quello che vogliamo ottenere è un cessate il fuoco, il prima possibile” in Ucraina. Lo ha dichiarato il presidente francese, Emmanuel Macron, durante una conferenza stampa congiunta a Berlino con il cancelliere tedesco Olaf Scholz. Un cessate il fuoco, ha detto, è l’unico modo per fare progressi nei negoziati tra Ucraina e Russia e, quindi, per un ritiro permanente delle truppe russe. “Questo è il nostro obiettivo”, ha precisato. “La nostra posizione è dalla parte della sovranità e dell’integrità territoriale dell’Ucraina, niente di più, niente di meno – ha concluso -Questo negoziato, dopo un cessate il fuoco, è l’unico che consentirà il ripristino della pace”.

 “Non si fa la pace umiliando la Russia”, ha affermato Macron, dopo aver anche commentato l’intervento di Putin sottolineando che “In effeti non abbiamo avuto una escalation verbale”.

Quanto poi all’ingresso di Kiev nell’Unione, ha precisato che “Ci vorranno diversi anni perché l’Ucraina aderisca all’Ue”.

Servizio Precedente

Palamara: Mi candido alle politiche 2023

Prossimo Servizio

Fallisce il referendum che voleva fondere Gattinara a Lenta. L'identità resiste

Ultime notizie su GUERRA IN EUROPA