Kiev: Sconfiggeremo Putin come abbiamo fatto con Hitler

Lettura 4 min

“Insieme abbiamo sconfitto Hitler e sconfiggeremo anche Putin”: lo ha dichiarato oggi in un tweet il ministro degli Esteri ucraino, Dmytro Kuleba, invitando i cittadini “stranieri” ad unirsi all’Ucraina per difendere il Paese. “Stranieri disposti a difendere l’Ucraina e l’ordine mondiale insieme alla Legione Internazionale di Difesa Territoriale dell’Ucraina, vi invito a contattare le missioni diplomatiche straniere dell’Ucraina nei vostri rispettivi Paesi – recita il tweet -. Insieme abbiamo sconfitto Hitler, e sconfiggeremo anche Putin”. 

 Il presidente ucraino, Vladimir Zelensky, nel suo discorso di stamane si è anche soffermato sulle azioni dell’esercito russo dal punto di vista umanitario. Nulla di militare, ma pure “vendetta” parlando di tattiche per ferire le persone. Zelensky ha parlato di “segni di genocidio”, chiedendo di eliminare il diritto di veto della Russia nel consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. ” Hanno mentito sul fatto che non avrebbero toccato i civili, ma dalle prime ore dell’invasione le truppe russe hanno attaccato le infrastrutture civili. Hanno deliberatamente scelto tattiche per colpire le persone e tutto ciò che rende la vita normale: elettricità, ospedali, case”, ha aggiunto. 

Le truppe russe sono entrate nella notte nella citta’ di Kharkiv, la seconda del Paese per popolazione, capoluogo dell’oblast omonimo. Si tratta della seconda citta’ in cui le forze di Mosca stanno combattendo contro quelle ucraine dopo Kiev. Le autorita’ locali questa mattina hanno invitato la popolazione a restare a riparo nei rifugi o nelle loro abitazioni. A Kiev e’ stata una “notte dura” come spiegato dal presidente ucraino Volodymyr Zelensky apparso nella notte in un video accusando le truppe russe di avere sparato contro diverse abitazioni civili della capitale. Zelensky ha inoltre annunciato che l’Ucraina sta istituendo una legione straniera “internazionale” per tutti i volontari provenienti dall’estero che vorranno arruolarsi per difendere la sovranita’ e integrita’ ucraina. “Questa sara’ la prova chiave del vostro sostegno al nostro Paese”, ha detto il capo dello Stato ucraino. Le forze ucraine hanno abbattuto inoltre un missile da crociera, lanciato da un aereo Tu-22 contro Kiev da un bombardiere strategico russo Tu-22 dal territorio della Bielorussia, secondo quanto riferito dalle autorita’ della citta’. Intanto il ministro degli Esteri, Dmytro Kuleba, ha fatto appello agli stranieri a “unirsi” nel combattere come parte della Legione internazionale a difesa dell’Ucraina. “Insieme abbiamo sconfitto Hitler, e sconfiggeremo anche Putin”, ha affermato Kuleba su Twitter. 

 A Kiev in ogni caso la situazione sarebbe “completamente sotto il controllo dall’Esercito ucraino” ha riferito Mykola Povoroznyk, il vicesindaco di Kiev, secondo cui “la situazione e’ serena”. Nella notte ci sono stati diversi scontri notturni con gruppi di sabotaggio, ha affermato ancora il vice sindaco della capitale dove resta in vigore il coprifuoco che terminera’ alle ore 8 del mattino di lunedi’ 28 febbraio. In questo momento e’ vietata la circolazione con i propri mezzi, a eccezione di quelli muniti di permessi speciali. A Mykolaiv, citta’ del sud del Paese tra Odessa e Kherson, le autorita’ locali hanno confermato di avere il controllo del territorio. Il sindaco di Mykolaiv, Alexander Senkevich, ha reso noto che non sono mancati gli scontri questa notte in citta’ mentre sono apparsi diversi video sui social media, non ancora verificati, in cui si evidenziano danni a vari edifici residenziali e nelle strade del centro cittadino causati dai combattimenti avvenuti nel corso della notte.

Servizio Precedente

Peggio dei no vax - No ma tranquilli, la guerra è un fake, Putin è "uno stratega coraggioso" e le badanti "sono piagnine e puttane"

Prossimo Servizio

Cgia all'attacco del superbonus: Misura per ricchi

Ultime notizie su GUERRA IN EUROPA