Il premier Bennett dopo vertice con Putin rivede Zelensky. Erdogan chiama il Cremlino

Lettura 1 min

Il primo ministro israeliano Naftali Bennett ha parlato con il presidente ucraino Volodymyr Zelenski: si tratta della loro terza conversazione in due giorni. Lo ha riferito un portavoce di Bennett, senza fornire ulteriori dettagli. Ieri, il premier ha fatto una visita a sorpresa a Mosca per discutere la crisi ucraina con il presidente russo Vladimir Putin. Su richiesta dell’Ucraina, Israele ha offerto una mediazione per risolvere la crisi.

E’ iniziata in questi momenti la telefonata tra i presidenti di Russia e Turchia Vladimir Putin e Recep Tayyip Erdogan. Lo riportano i media turchi sottolineando che i due leader discutono della situazione in Ucraina. Ankara si è fatta promotrice di diverse offerte di mediazione. 

Arrivati all’undicesimo giorno di invasione dell’Ucraina, la “la scala e la forza” della resistenza delle forze armate di Kiev “continua a sorprendere la Russia”. E’ quanto si legge nel rapporto quotidiano dell’intelligence britannica, diffuso dal ministero della Difesa, che sottolinea come “le forze russe stiano rispondendo prendendo di mira città popolose come Kharkiv, Chirnihiv e Mariupol”. “Questo probabilmente rappresenta un tentativo di spezzare lo spirito degli ucraini” aggiunge il rapporto ricordando che la “Russia ha usato in precedenza le stesse tattiche in Cecenia nel 1999 e in Siria nel 2016, usando bombardamenti sia da terra che dal cielo”.

Servizio Precedente

Pace pace pace

Prossimo Servizio

Russia in recessione. Unimpresa: Se fosse il fronte degli oligarchi a scaricare lo zar?

Ultime notizie su GUERRA IN EUROPA