Germania acquista 140 droni armati e pensa ad antimissili israeliani

Lettura 1 min

Il Comitato di Difesa del Bundestag ha dato il via libera all’acquisto di 140 droni armati del modello israeliano Heron TP. Secondo quanto riporta l’agenzia Afp, il ministero della Difesa prevede di utilizzarne 60 per l’addestramento e gli altri 80 per “uso operativo”. L’importo totale dell’ordine e’ di 152,6 milioni di euro e la consegna dei droni e’ prevista nell’arco dei prossimi due anni. I dispositivi, secondo quanto indicato dal ministero, saranno utilizzati in particolare per “contribuire alla protezione dei militari in missione all’estero”. La Germania aveva gia’ deciso nel 2018 di acquisire i droni Heron TP ma allora il Partito socialdemocratico Spd di Olaf Scholz, allora membro della coalizione di Angela Merkel, si oppose al loro armamento e il progetto di acquisizione alla fine non fu completato. L’invasione russa dell’Ucraina ha invece cambiato radicalmente lo scenario e Scholz, ora cancelliere, ha annunciato di voler svincolare una dotazione eccezionale di 100 miliardi di euro per modernizzare l’esercito nazionale e spendere ogni anno d’ora in poi almeno il 2% del pil nazionale per la difesa. La Germania sta valutando in particolare l’acquisizione di un sistema di protezione missilistica di produzione israeliana.

Servizio Precedente

Il beagle nano e altre fantasie. A quando una bonifica e una presa di posizione? La palla al Club di razza

Prossimo Servizio

L'Ue prepara le riserve per emergenze biologiche e nucleari 

Ultime notizie su GUERRA IN EUROPA