Danni a impianto chimico a Nord dell’Ucraina. Fuga di ammoniaca mentre infuria attacco russo

Lettura 1 min

 Questa mattina le autorità ucraine hanno chiesto ai residenti della città settentrionale di Novoselytsya di rifugiarsi dopo una “fuga” di ammoniaca in un vicino impianto chimico, mentre nella regione infuria la lotta contro le truppe russe. Il governatore regionale di Sumy Dmytro Zhyvytsky ha segnalato una “fuga di ammoniaca” presso le strutture della società Sumykhimprom, che ha colpito un’area di 2,5 chilometri intorno allo stabilimento, che produce fertilizzanti. L’entità e la causa dell’incidente non sono chiare in questa fase, ma ai residenti è stato chiesto di cercare rifugio negli scantinati o in edifici bassi per evitare l’esposizione.

Previsto intanto per oggi un nuovo round di colloqui tra le delegazioni russa e quella ucraina per cercare di trovare una soluzione alla crisi in Ucraina dopo che Kiev ha respinto l’ultimatum di Mosca per Mariupol. Come ha spiegato il capo dei negoziatori di Kiev e consigliere del presidente Volodymyr Zelensky, Mykhailo Podoliak, i colloqui si terranno in collegamento video. Lo riporta l’agenzia di stampa Unian. ”Ultimamente i gruppi di lavoro stanno lavorando intensamente”, ha detto Podoliak.

Servizio Precedente

Zelensky: Noi come ebrei durante Shoah. Insorge Israele: Paragone con olocausto oltraggioso

Prossimo Servizio

Mezzi corazzati avanzano a 25 km da Kiev. Missili su campo addestramento militare a Nordovest a Rivne

Ultime notizie su GUERRA IN EUROPA