Crisi del grano, gli Usa non ci pensano a revocare le sanzioni

Lettura 1 min

Gli Stati Uniti hanno respinto l’appello all’Occidente del presidente russo, Vladimir Putin, affinché revochi le sanzioni economiche imposte a Mosca. Secondo il Cremlino, Putin ha detto al premier Mario Draghi che la Russia libererà le navi che trasportano cereali e fertilizzanti “a condizione che le restrizioni politicamente motivate siano revocate dall’Occidente”. La nuova portavoce della Casa Bianca, Karine Jean-Pierre, ha replicato che “è la Russia che sta attivamente bloccando l’esportazione di cibo dai porti ucraini e sta aumentando la fame nel mondo” e “al momento non si è discusso” della revoca delle sanzioni. La Russia dovrebbe “cessare immediatamente la sua guerra all’Ucraina” che ha avuto un impatto sulla sicurezza alimentare globale, ha aggiunto Jean-Pierre. 

Servizio Precedente

Elezioni Usa, lo scontro si sta radicalizzando. Contagerà anche l'Europa?

Prossimo Servizio

Blitz antidroga al Pilastro a Bologna. Il sindaco: Quella citofonata di Salvini fu dannosa. E se avesse ritardato lavoro indagini?

Ultime notizie su GUERRA IN EUROPA