Cremlino, niente parata del 9 maggio a Mariupol

Lettura 1 min

La parata della Vittoria del 9 maggio non si terra’ a Mariupol quest’anno, ma “verra’ il momento e ci sara’ un’ampia celebrazione”. Lo ha affermato il portavoce del Cremlino, Dmitrij Peskov, in un briefing. “Ci saranno sicuramente dei russi li’, e ci saranno molti russi il 9 maggio. Ma non sono al corrente di alcuna delegazione ufficiale”, ha precisato Peskov. Inoltre il portavoce del Cremlino ha dichiarato di non essere a conoscenza di eventuali piani dell’esercito in merito, rinviando la questione al primo vice capo dell’amministrazione presidenziale russa, Sergej Kiriyenko, presente a Mariupol. In precedenza Kiriyenko, aveva dichiarato che la parata della Vittoria e la sfilata del “Reggimento immortale” del 9 maggio non potranno tenersi a Donetsk e Luhansk.

Servizio Precedente

Elezioni – Conservatori perdono roccaforte di Londra, “Wesminster al Labour”. Attesa per Irlanda del Nord

Prossimo Servizio

Missione compiuta, Putin ringrazia. Europa spaccata su embargo a petrolio russo

Ultime notizie su GUERRA IN EUROPA