Cosa cambia nel Mar Nero dopo perdita incrociatore russo Moskva

Lettura 1 min

La Russia rivedra’ probabilmente la sua posizione nel Mar Nero dopo la perdita dell’incrociatore missilistico ‘Moskva’ (Mosca), che si aggiunge alla perdita – lo scorso 24 marzo – della grande nave d’assalto ‘Saratov’ durante l’attacco ucraino al porto occupato di Berdyansk. E’ il parere dell’intelligence britannica, secondo cui la ‘Moskva’ aveva un “ruolo chiave” come nave di comando e nodo di difesa, riporta il ministero della Difesa di Londra nel suo consueto aggiornamento sulla situazione in Ucraina. L’intelligence ricorda inoltre che l’incrociatore affondato ieri era stato commissionato nel 1979 ed aveva ripreso le missioni l’anno scorso, dopo un ampio refit volto a migliorarne le capacita’. 

Servizio Precedente

Arriva cashback targa, il rimborso dei pedaggi autostradali per i ritardi causa lavori

Prossimo Servizio

Rifugi alpini trentini: Aperti ma con incognita siccità pronti a razionare acqua

Ultime notizie su GUERRA IN EUROPA