Biden: Allerta su uno armi chimiche e nucleari. E il presidente vola in Polonia

Lettura 1 min

Il presidente americano, Joe Biden, nel suo intervento di circa venticinque minuti al vertice del Consiglio europeo, ha ribadito la forte unita’ dei Paesi occidentali dimostrata oggi nei summit della Nato e del G7, ma ha anche messo in evidenza il rischio che la guerra in Ucraina possa degenerare con l’impiego di armi chimiche e nucleari. E’ quanto si apprende da un alto funzionario Ue. Nel suo discorso Biden ha fatto riferimento anche alla dipendenza energetica dell’Ue dalla Russia e ha approfondito con i partner Ue i passi da compiere su questo punto anche in vista dell’accordo sulle forniture di Gnl all’Ue che verra’ annunciato domani. “Se non vogliamo perdere questo slancio dobbiamo continuare a restare uniti e a condividere le informazioni”, avrebbe detto Biden ai leader Ue riferendosi alla pubblicazione di notizie di intelligence da parte degli Stati Uniti nei giorni precedenti all’invasione dell’Ucraina per denunciare le reali intenzioni della Russia. Il presidente Usa – ha aggiunto la fonte Ue – ha ribadito l’importanza di fare pressioni sulla Cina affinche’ Pechino non sostenga Mosca nella contesto della guerra. 

 Biden incontrera’ alle 16 a Rzeszow, in Polonia a circa 100 chilometri dal confine con l’Ucraina, le truppe Usa stanziate “a difesa del fianco orientale della Nato“. Lo riferisce la Casa Bianca in una nota sul programma della giornata del presidente americano. 

Servizio Precedente

Serbia e Kosovo a 23 anni dalle bombe Nato

Prossimo Servizio

Il parlamentare catalano Bruguera a Milano il 2 aprile

Ultime notizie su GUERRA IN EUROPA