Minacce di morte a Fedriga: “Traditore della Lega e del Friuli”

Lettura 2 min

Fedriga traditore della Lega e del Friuli, devi morire”: e’ la scritta che una mano anonima ha vergato sul muro esterno di un supermercato a Majano (Udine). Sulla vicenda stanno indagando i Carabinieri della locale stazione e gli agenti della Digos della Questura di Udine. Solo poche settimane fa, il governatore del Friuli Venezia Giulia e presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome aveva ricevuto altre minacce di morte, in quel caso di matrice no Vax, a causa delle quali gli era stata assegnata una scorta, che ancora continua ad accompagnarlo.

Immediatamente sono giunte all’indirizzo della massima autorità regionale attestati di solidarietà, a partire da quella del capogruppo della Lega in Consiglio regionale, Mauro Bordin, secondo cui “è riprovevole e vergognoso il pesante clima d’odio che certe azioni vili vorrebbero alimentare fra la popolazione. Come Lega condanniamo senza appello ogni forma di violenza, minaccia e intimidazione e rivendichiamo con enorme orgoglio l’eccellente lavoro svolto dall’amministrazione Fedriga a favore della salute pubblica, del lavoro e della crescita economica”. 

 “L’auspicio – conclude Bordin – che le Forze dell’ordine possano giungere quanto prima a individuare chi è responsabile di tale vile attacco e l’appello che rivolgiamo, a chiunque sa o ha visto qualcosa, è di segnalarlo alle autorità”. Sulla stessa scia l’europarlamentare e coordinatore della Lega Fvg Marco Dreosto. “Basta odio, basta violenza. Le scritte sui muri del supermercato a Tiveriacco di Majano con minacce al governatore Fedriga sono inaccettabili e segnalano che si è oltrepassato ogni limite. Non è più pensabile tollerare questi toni. È necessario ritornare a un clima più sereno e di dialettica senza oltrepassare i limiti. La buona gestione della pandemia dell’amministrazione Fedriga  è sotto gli occhi di tutti. Decisioni difficili sono state prese nell’interesse dei cittadini regionali che lo hanno premiato con un gradimento dell’85%. Gli estremisti non devono essere giustificati ne spalleggiati da nessuno. Solidarietà a Fedriga senza se e senza ma”.

Servizio Precedente

In Lombardia aumento vertiginoso di casi in neuropsichiatria infantile

Prossimo Servizio

Val d'Aosta a un passo dalla zona rossa

Ultime notizie su Friuli VG