Fedriga, differenziare non è discriminare, alternativa è chiudere per tutti

Lettura 1 min

“Se noi non interveniamo il risultato e’ che se una Regione passa in zona arancione o rossa e’ chiuso per tutti, non e’ che non si chiude per nessuno”. Lo ha detto il presidente della Conferenza delle Regioni e del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, ospite a “Mezz’ora in piu'” su Rai3 commentando l’ipotesi di consentire piu’ liberta’ ai vaccinati in caso di passaggio di colore di una regione. “E’ una misura che apre un po’ di piu’, non un po’ di meno. L’alternativa e’ chiudere per tutti a prescindere – ha ribadito -. Non stiamo parliamo di escludere qualcuno, ma a chi ha una minore propensione al rischio ospedalizzazione diciamo ‘puoi fare un po’ piu’ di cose'”. 

Servizio Precedente

Israele, al via la vaccinazione dai 5 agli 11 anni

Prossimo Servizio

Gli anestesisti: terapie intasate entro un mese. E' condanna a morte per pazienti non Covid

Ultime notizie su Friuli VG