RENZI: A OTTOBRE GOVERNO MELONI O GOVERNO DRAGHI. E SU ELEZIONE CAPO DELLO STATO: NO A PRESIDENZIALISMO, SI’ A ELEZIONE DIRETTA PREMIER

Lettura 1 min

di Gigi Cabrino – Intervistato su Rete 4 Matteo Renzi dice di avere chiaro il quadro delle possibili combinazioni politiche che porteranno alla formazione del prossimo governo dopo le elezioni del 25 settembre.
“A ottobre il premier o lo fa Giorgia Meloni o Mario Draghi”.
“Se vince nettamente la destra, al governo ci va la Meloni, e io farò l’opposizione. Se non c’è una maggioranza chiara, l’alternativa è Draghi. O vince la destra o si fa un governo di unità nazionale. E decisivo è il voto al terzo polo”.

 “Adesso noi abbiamo un’occasione, siamo gli unici che abbiamo coerenza rispetto alle idee, penso che il risultato sarà decisamente superiore alle attese, lo capisco dal fatto che ci attaccano tutti, perché hanno una fifa matta che questo raggruppamento vada a prendere un po’ di consenso e a portare via un po’ di voti”.

 “Io se fossi in lei la toglierei, anzi l’avrei già tolta”, diretto a Meloni a proposito della polemica sulla fiamma tricolore presente nel simbolo di Fratelli d’Italia.

“Berlusconi ha detto che Mattarella dovrebbe dimettersi e il Pd lo attacca, ma imbarca Di Maio che voleva l’impeachment. Io non voglio che sia eletto direttamente il presidente della Repubblica, io vorrei che fosse eletto direttamente il premier, il famoso ‘sindaco d’Italia’”. 

Immagine dal profilo fb di Matteo Renzi

Gigi Cabrino nato a Casale Monferrato (AL) nel 1977, laureato in economia aziendale, in Teologia e specializzato in servizi socio sanitari, padre di quattro figli. Consigliere comunale a Villanova Monferrato per due mandati a cavallo del secolo scorso e a San Giorgio Monferrato dal 2019. Lavoro nella scuola pubblica da alcuni anni come insegnante prima e tra il personale non docente poi. Atleta di fondo e mezzofondo da sempre.

Servizio Precedente

Imprenditori evasori? No, eroi

Prossimo Servizio

La Rai riscopre l'alta valle del Po

Ultime notizie su Elezioni