Pd – Sui giornali domina il caso Ruberti a Roma e le sparate antisemite dell’ex candidato in Basilicata

Lettura 2 min

Il video con le minacce di Ruberti, braccio destro del sindaco di Roma Gualtieri, agita il Pd. Il leader dem Letta e la presidente di FdI Meloni si attaccano su programmi e prospettive di governo. Sono questi i temi in primo piano sulle pagine di politica dei quotidiani in edicola oggi. – CORRIERE DELLA SERA: Letta-Meloni, alta tensione. La leader di FdI: con i tuoi attacchi screditi l’Italia. La replica: hai idee folli. Centrodestra, stretta finale sulle liste. Il M5s litiga per le candidature, bufera su Patuanelli. Ombre russe, Salvini si difende. Il Copasir: alzare il livello d’allerta. La Lega ricandida tutti i vertici. Posti sicuri, scontro in Forza Italia. Quagliariello non correra’: “La mia rinuncia un segnale al centro che rischia di fallire. Ma non lascio la politica”. Intervista al presidente della Camera, Fico: “No al presidenzialismo. Il rapporto con il Pd? Funziona quando si converge sui programmi”. Il caso: “In ginocchio o lo ammazzo”. Video choc, il pd Ruberti lascia. – LA REPUBBLICA: Il caso Ruberti scuote il Pd. Roma, il capo di gabinetto del sindaco minaccia il fratello di un candidato: “Dici: me te compro? Ti ammazzo”. I due si dimettono: “Lite per il calcio, la corruzione non c’entra”. La Suburra del Pd romano partito del potere per il potere. Letta: scelta doverosa. Lega e 5S: chiarire tutto. Scontro sulle liste di FI, Conte lascia fuori il gruppo di Raggi. 

 IL MESSAGGERO: Letta attacca sui canali Usa. Meloni: cosi’ screditi l’Italia. Il segretario Pd parla alla Cnn: “Se vince Giorgia, l’Europa e’ a rischio”. La replica: pensa a se stesso, non al Paese. Il Copasir: ingerenze in atto. Campidoglio nel caos: “Me te compro? Vi sparo”. Il braccio destro di Gualtieri minaccia e poi si dimette. Il racconto dei testimoni: “Ma quale lite sul calcio, si parlava delle Regionali”. Letta impone la linea dura: ora rinnoviamo il partito. Il leader dichiara guerra alle correnti che controllano le nomine nella Capitale. Lega, ecco i candidati: un posto per tutti i big. Bongiorno a Roma Est. Parlamentarie, Maiorino la piu’ votata. Per gli altri M5s solo 20 seggi disponibili. Stretta finale per il terzo polo, Boschi e Carfagna al Sud. – IL FATTO QUOTIDIANO: “In ginocchio… Vi sparo”. Questione morale sul Pd. Il “Rocky” di Gualtieri: via Ruberti dopo il video col ras De Angelis, storia torbida di candidatura per compagna e polizze.

IL TEMPO: Ricatti e minacce, grossi guai in casa Pd. Video choc di Ruberti, braccio destro di Gualtieri, mentre litiga con De Angelis. “T’ammazzo! Io te sparo” le ingiurie all’interlocutore per motivi da chiarire. Arrivano le sue dimissioni e quelle dell’ex assessore. La procura apre un fascicolo. Candidature: nel Lazio la Lega sceglie Matone, Durigon e Bongiorno. M5s, bluff parlamentarie. Conte piazza i suoi e scarta i piu’ votati. – LIBERO: Ecco il metodo del Pd, “in ginocchio o ti sparo”. Video inchioda il braccio destro del sindaco Gualtieri che da’ di matto con altri dem. Lui: litigavamo per il calcio. Ma neppure i pm ci credono. E nelle liste di Letta spunta il candidato antisemita. – IL GIORNALE: A sinistra piacciono antisemiti e violenti. Letta difende il candidato che odia Israele: il Pd ormai e’ estremista. “Inginocchiati o ti sparo”, si dimette l’uomo di Gualtieri a Roma. Meloni contro il segretario dem: “Insulta l’Italia sulla Cnn”. 

Servizio Precedente

SFATTORIA, TAR: ABBATTIMENTI DEFINITIVAMENTE SOSPESI FINO AL 12 SETTEMBRE

Prossimo Servizio

Cgia, arriva la tempesta perfetta delle bollette. Avremo un governo all’altezza?

Ultime notizie su Elezioni