Partito Popolare del Nord si presenta a Pontida nella lista “Pontida Federalismo e Autonomia”

11 Maggio 2024
Lettura 1 min

E’ stata presentata la lista “Pontida Federalismo e Autonomia” del Partito Popolare del Nord fondato da Roberto Castelli per l’elezione del Sindaco e del Consiglio Comunale del 8 e 9 giugno. Il NORD torna nella scheda elettorale del Comune simbolo delle storiche battaglie per la libertà e l’autonomia dei Comuni. Pontida conserva intatto il suo fortissimo valore simbolico: il luogo nel quale i territori e i Comuni del Nord si unirono per combattere il centralismo rappresentato dall’Imperatore.

Come allora, nella storia degli ultimi decenni Pontida è sempre il riferimento simbolico dell’azione politica della Lega Nord. “Non era accettabile per noi che in questa tornata amministrativa la parola “NORD” non fosse presente nella scheda elettorale. Il Partito Popolare del Nord e Grande Nord hanno stretto un’alleanza per tenere alti i valori che Pontida incarna. Sono grato all’amico Roberto Bernardelli per avermi affiancato in questa entusiasmante avventura” dichiara Roberto Castelli.

Per questo motivo, stamattina è stata depositata la lista “Pontida Federalismo e Autonomia” costituita da 12 patrioti padani guidati dalla candidata a Sindaco Francesca Losi, Vice Segretario federale del Partito Popolare del Nord, che dichiara: “Il Nord riparte da Pontida. Sono grata alle donne e agli uomini pontidesi che mi hanno accolta con grande interesse e che mi hanno sostenuta nella sottoscrizione della mia candidatura. Questo luogo merita un’energica azione amministrativa, anche in virtù della sua storia millenaria custodita nell’Abbazia. Famiglie, giovani e imprese attendono risposte nuove, urgenti e concrete. Sono già al lavoro per ascoltare le esigenze dei pontidesi”.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Caso Liguria – “Sbagliata la norma che consente di pubblicare l’ordinanza cautelare, presentandola come se fosse una verità già acquisita”

Prossimo Servizio

DECRETO AGRICOLTURA RIMANDATO AL MITTENTE? POSSIBILE ALTRA GRANA PER LOLLOBRIGIDA

Ultime notizie su Elezioni

Salvini non vuole Draghi. Ma chi vuole Salvini?

“Alcune scelte europee, votate al Parlamento europeo, sono fatte contro l’Italia Sfido anche chi non la pensa come me a verificarlo”. Così il leader della Lega Matteo Salvini, intervenendo ‘Parla come mangi’ su Telelombardia.
TornaSu