La Lega evapora nei consensi. E a Palermo Salvini con Prima l’Italia è fermo al palo

14 Giugno 2022
Lettura 1 min

Perdono ma dicono di aver vinto. La scommessa di Prima l’Italia di Salvini in Sicilia è simbolica rispetto al resto della debacle nazionale. Eppure si legge questo: “Risultati positivi per le liste volute da Matteo Salvini a Palermo, Messina e Catanzaro. Nella città dello Stretto, la lista Prima l’Italia è l’unica formazione di centrodestra ad aver sostenuto il sindaco vincente e ha superato il 5%. Risultato significativo anche a Palermo: cinque anni fa la Lega si attestava intorno all’1% e ora – a spoglio incredibilmente non ancora concluso – ha superato il 5%. Notizie positive anche da Catanzaro, dove il candidato sostenuto da Prima l’Italia sarà al ballottaggio. Nel Comune calabrese, le liste di ispirazione salviniana sono due e sono le più votate tra quelle a sostegno del candidato sindaco: Alleanza per Catanzaro è sopra il 7% e Prima l’Italia supera il 6%”. Lo afferma la Lega in una nota. Contenti loro.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Sala: Se Salvini resta segretario, Lega va sotto il 10%

Prossimo Servizio

Sondaggi: FdI al 22%, incalza il Pd. Lega e 5Stelle in costante emorragia

Ultime notizie su Elezioni

MACHIAVELLI – LA FRANCIA AL CONTRARIO

di Cuore verde – La Francia al contrario. Il partito che ha preso più voti, RN, è ultimo al ballottaggio. Mentre il presidente, capo del partito che ha meno voti, cerca di
TornaSu

Don't Miss