Berlusconi promette anche ai disabili 1000 euro al mese

Lettura 1 min

“I disabili e costituiscono quasi il 5% degli italiani. Per noi la persona e’ sacra e portatrice di diritti fondamentali inalienabili. Le attitudini fisiche o psichiche, cosi’ come l’eta’, il genere, gli orientamenti politici o religiosi non hanno alcuna rilevanza a questo riguardo. Per tutto questo voi, se volete, avete il pieno diritto di partecipare alla vita pubblica e la collettivita’ ha il dovere assoluto di fare tutto il possibile per garantirvi che questo diritto sia effettivo”. Lo dice Silvio Berlusconi, nella sua ‘pillola’ su programma di FI “Uno dei temi sui quali piu’ insisto in questa campagna elettorale e’ l’aumento delle pensioni d’invalidita’, come di quelle per gli anziani, ad almeno 1000 euro mensili per 13 mensilita’, una cifra anche troppo esigua, soprattutto nelle grandi citta’ del Nord, pensando ai costi che voi vi dovete accollare. Vedremo se potremo aumentarle. Ma non e’ solo una questione di denaro. L’assistenza pubblica per voi dev’essere pensata in modo da garantirvi una vita lavorativa, sociale, affettiva e assolutamente non discriminata”, aggiunge. “Da questo punto di vista, la rimozione delle barriere architettoniche che ancora rimangono e’ assolutamente indispensabile ma e’ solo un aspetto del problema. Voi dovete essere messi in grado, per quanto possibile, di svolgere una vita autonoma, anche dal punto di vista lavorativo, o comunque nel vostro contesto familiare, anche con l’incentivazione dello smart working”, conclude Berlusconi.

Servizio Precedente

Le organizzazioni armene in Italia: Condanna all'attacco dell'Azerbaigian contro la Repubblica d'Armenia

Prossimo Servizio

Von der Leyen, aiuti europei alle pmi

Ultime notizie su Elezioni