Un’azienda su tre rischia la chiusura. PIL a -11,2% per l’Italia, fanalino di coda europeo

Lettura 1 min

di Riccardo Rocchesso – Dati terrificanti per l’Italia nel rapporto della commissione europea che vede l’Italia come fanalino di coda (-11,2%) rispetto alla media europea (-8,7%) prevista per il 2020.

Riportiamo qui sotto il grafico pubblicato pochi minuti fa da Corriere.it , che vede la nostra penisola all’ultimo posto, dopo Spagna e Francia.

Ad aumentare le preoccupazioni anche i dati dell’ISTAT , tramite una indagine sulle aziende italiane che dimostra quanto sia tangibile e forte la preoccupazione. L’ISTAT Scrive: “L’impatto della crisi sulle imprese è stato di intensità e rapidità straordinarie, determinando seri rischi per la sopravvivenza: il 38,8% delle imprese italiane (pari al 28,8% dell’occupazione, circa 3,6 milioni di addetti) ha denunciato l’esistenza di fattori economici e organizzativi che ne mettono a rischio la sopravvivenza nel corso dell’anno”

https://www.corriere.it/economia/aziende/20_luglio_07/crescita-italia-crolla-dell-112percento-dato-peggiore-dell-ue-381eac72-c024-11ea-ad66-3c342f8d70f1.shtml

Servizio Precedente

Boni: Diserto i 50 di Regione Lombardia. Nessuna autonomia con governo della Salvini Premier. A noi manca un Puigdemont!"

Prossimo Servizio

Zaia in Puglia, spuntano altre foto. Baci ed abbracci, nessun distanziamento ed assembramenti. Ma Crisanti cosa ne pensa?

Ultime notizie su Economia