Ue e Londra ci provano toccando il portafogli: sanzioni per banche russe e accesso ai mercati finanziari

Lettura 1 min

Il Regno Unito annuncia sanzioni contro 5 banche russe e per congelare tutti gli asset britannici di alcuni noti oligarchi considerati vicini al presidente Vladimir Putin in risposta alle azioni di Mosca in Ucraina. Lo rende noto il premier Boris Johnson al Parlamento di Westminster, insistendo che si tratta solo di una prima tranche di sanzioni economiche cui ne seguiranno altre se la situazione non cambiera’. 

Nel pacchetto di sanzioni proposta dall’Ue e’ inclusa “la capacita’ del governo e dello Stato russo di accedere a capitali, mercati finanziari e servizi dell’Ue per limitare il finanziamento delle politiche aggressive” di Mosca. E’ quanto si legge nella nota dei presidenti della Commissione e del Consiglio Ue, Ursula von der Leyen e Charles Michel. I due presidenti “accolgono con favore la salda unita’ degli Stati membri e la loro determinazione a reagire con fermezza e rapidita’”, si legge nella nota. 

Servizio Precedente

Coldiretti, Ucraina granaio d'Europa. La guerra può fermare le spedizioni. Rischio carestia?

Prossimo Servizio

Nella città di Tortora un comitato per il Sì ai #referendumgiustizia 

Ultime notizie su Economia