SI SCOMMETTE CONTRO I NOSTRI TITOLI DI STATO

Lettura 1 min

di Gigi Cabrino – Financial Time informa che è in atto la più grossa speculazione contro il debito pubblico italiano dai tempi della crisi finanziaria globale di qualche anno fa.
Queste scommesse dei fondi speculativi avvengono “a causa delle crescenti preoccupazioni per le turbolenze politiche a Roma e per la dipendenza del Paese dalle importazioni di gas russo”.
“La corsa degli investitori a scommettere contro l’Italia arriva mentre il Paese si trova ad affrontare i crescenti venti economici derivanti dall’impennata dei prezzi del gas naturale in Europa, provocata dai tagli alle forniture da parte della Russia, e un clima politico difficile con le elezioni a settembre” scrive il FT.


Inoltre l’Italia è considerata dagli investitori tra i Paesi più vulnerabili alla decisione della Banca Centrale Europea di ridurre i suoi programmi di stimolo e aumentare i tassi di interesse.
Per gli analisti “le scommesse contro il debito italiano sono state in passato un’attività molto redditizia per gli hedge fund a causa della lunga incertezza politica e dei timori per gli oltre 2,3 miliardi di euro di titoli di Stato in circolazione nel Paese”.

Servizio Precedente

Fondazione Cave Canem - Petizione online: stop ai ribassi d'asta nella gestione dei canili

Prossimo Servizio

Bonomi: il Governo può e deve intervenire sul prezzo del gas

Ultime notizie su Economia