Se 1,7 MILIARDI PER I GETTONISTI SONO TROPPI…

21 Febbraio 2024
Lettura 1 min

di Gigi Cabrino – Il conto pagato dalla sanità per i medici e infermieri a gettone ammonta a 1,7 miliardi di euro negli ultimi cinque anni, cifra che, secondo UGL salute è illogica oltre che eccessiva.
“La cifra spesa dal 2019 ad agosto del 2023 per usufruire delle prestazioni dei medici e infermieri gettonisti negli ospedali italiani è di 1,7 miliardi di euro. Una somma pazzesca che di fatto ha svuotato sempre più le casse della sanità italiana. È evidente come ci siano responsabilità specifiche in chi, a livello regionale e nazionale, ha assecondato questa pratica che non ha fatto altro che alimentare forme di speculazione. Si è preferito provare a tamponare la falla della carenza degli organici pagando somme esorbitanti a operatori regolati da contratti a chiamata” dichiara il segretario nazionale della UGL Salute Gianluca Giuliano.

“Una procedura illogica quella di ricorrere ai gettonisti che è uno dei punti chiave della crisi del nostro SSN. Non esiste differenza geografica visto che dal nord al sud in tutte le regioni, con percentuali diverse, ci si è serviti di queste figure che non possono assicurare alcune continuità nell’assistenza dei cittadini. Fortunatamente – prosegue il sindacalista – qualcosa sta cambiando. Dopo i primi interventi del Ministero della Salute, la Lombardia ha già iniziato una fase di selezione per le figure di medici ed infermieri che andranno a sostituire i gettonisti. E proprio l’Assessore alla salute Bertolaso ha recentemente incontrato i suoi omologhi delle altre Regioni per illustrare questo percorso virtuoso. È di pochi giorni fa la delibera approvata in Veneto in tal senso. Ora però non bisogna abbassare la guardia. Solo dietro un coinvolgimento totale delle istituzioni, sostituendo i gettonisti con personale assunto con le dovute garanzie, si potrà debellare definitivamente questa piaga sociale” conclude Giuliano.

Gigi Cabrino nato a Casale Monferrato (AL) nel 1977, laureato in economia aziendale, in Teologia e specializzato in servizi socio sanitari, padre di quattro figli. Consigliere comunale a Villanova Monferrato per due mandati a cavallo del secolo scorso e a San Giorgio Monferrato dal 2019. Lavoro nella scuola pubblica da alcuni anni come insegnante prima e tra il personale non docente poi. Atleta di fondo e mezzofondo da sempre.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Salvini: Ponte Messina è un diritto. Bonelli: No, è una tua esigenza. E procura indaga sugli esposti

Prossimo Servizio

Storie criminali della Torino “malfamata” e marginale nel libro di Julini

Ultime notizie su Economia

Verso la riforma fiscale. Sanzioni dal 240 al 120%

Sanzioni dimezzate, dall’attuale 240% al 120%; introduzione del principio di proporzionalità rispetto al tipo di omissione o illecito commesso dal contribuente, con l’introduzione di un parametro di riferimento fissato al 70%. Arriva
TornaSu