Saldi, vorrei ma non posso

Lettura 1 min

Sei italiani su dieci approfitteranno dei saldi invernali per fare acquisti: una percentuale leggermente in crescita rispetto al passato: 64 per cento contro 61,8 per cento di gennaio 2020 e 61,6 per cento nel gennaio 2019. Lo rivela l’Ufficio Studi di Confcommercio, che evidenzia come diminuisce invece la spesa a famiglia destinata allo shopping scontato: 254 euro contro i 324 euro dell’anno passato, quindi 70 euro in meno. Il 35 per cento dei consumatori acquistera’ in saldo online a discapito dei negozi tradizionali, una percentuale in forte crescita (+13,7 per cento). In vistoso aumento (+7,9 per cento) la percentuale di chi attribuisce maggior importanza al prezzo dei prodotti, a testimonianza delle difficolta’ economiche che stanno attraversando le famiglie italiane in questo periodo.

Secondo Confcommercio, gli italiani acquisteranno in saldo prevalentemente capi di abbigliamento (il 96,6 per cento contro il 95,9 per cento del 2020, quindi con un aumento dello 0,7 per cento) e calzature (l’89,3 per cento contro l’82 per cento del 2020, quindi con un rialzo del 7,3 per cento). Scende invece la preferenza per accessori (33 per cento con un calo del 4 per cento) e biancheria intima (25,5 per cento con una flesssone del 4,5 per cento).

Photo by Daniel von Appen

Servizio Precedente

Calza della Befana con carbone radioattivo. Tornano le scorie nucleari. Governo individua 67 siti ed è subito rivolta di sindaci e Regioni

Prossimo Servizio

Rischio mafia nella distribuzione del vaccino

Ultime notizie su Economia